Matrimoni

Il fotografo del vostro sì

Luglio 2017, ero in Studio con una sposina fresca fresca e stavamo guardando le foto del suo giorno.
Entra una ragazza sulla trentina, con la fede al dito, e mi chiede se mi occupo di Matrimoni. Mi è sembrata una domanda molto strana detta da lei vista la fede ma, le dico di si.
“Allora sono nel posto giusto!” e apre la borsa, tirando fuori una chiavetta e un box dvd.
“Lei deve aiutarmi. Io ho bisogno che lei visioni questo materiale e che mi dica se può fare qualcosa.”
Io non capendo chiesi cosa intendesse con la frase “può fare qualcosa.”
“Io ho un matrimonio che non è mio, ho pagato un professionista per avere un certo tipo di servizio e mi ritrovo con una cosa che non sento mia.
Queste foto sono tutte uguali, senza senso per il tipo di servizio che sognavo e che ho pagato. Questa persona che reputavo professionista mi ha rovinato il giorno più importante della mia Vita. Io adesso le chiedo se dal materiale che le ho portato lei mi può fare l’album? Lo so che le chiedo un miracolo visto che so il casino che ha fatto quella persona ma le foto sono l’unica cosa che mi rimarrà per sempre.”
Lei aveva ragione, poche pose, tanti scatti uguali, alcuni scatti da cestinare per mancanza di attenzioni ad alcuni piccoli particolari.
Quello che vedevo non rispecchiava assolutamente la persona che avevo davanti e che mi stava chiedendo aiuto per salvare il salvabile.
Chiesi a Isa di lasciarmi il materiale, che avrei provveduto a visionare e le avrei detto qualcosa il prima possibile.
Dopo alcuni giorni la chiamai e le chiesi di passare in Studio.
Avevo bisogno di capire cosa voleva veramente per darle comunque la possibilità di avere il suo ricordo come lo sognava e, volevo mostrarle quello che potevo salvare.
Isa mi diede carta bianca, dandomi massima fiducia.
Piano piano, dopo tanto lavoro e molta fatica, perchè non era un mio lavoro di origine, sono riuscita a creare un qualcosa.
Richiamai gli sposi in Studio dopo un paio di mesi e mostrai loro il mio punto di vista sul loro matrimonio, il mio progetto per loro.
Gli occhi di Isa iniziarono a brillare e così mi arrivò la conferma che avevo fatto un buon lavoro.

Il nostro primo incontro

La prima domanda quando incontro gli sposi per la prima volta è:
COSA SOGNATE PER IL VOSTRO MATRIMONIO?
Io voglio capire quello che volete prima di proporvi qualsiasi altra cosa che vi può allontanare dalla scelta del mio Studio per immortalare il vostro AMORE.

Ogni Album è un libro a se ma i protagonisti siete solo voi due che da piccoli principi diventate RE e REGINA del vostro grande e immenso AMORE.
Il mio compito Ë quello di farvi emozionare ogni volta che riguarderete il vostro Album e, quando con orgoglio e gioia lo mostrerete a tutti.